Chi siamo

chi siamo

vogliamo cambiare il mondo, abbiamo cominciato dalla scuola.

la storia dal 1923

Gli Istituti De Amicis sono una scuola secondaria laica paritaria, fondati nel 1923 con l’intento di fornire istruzione, cultura e senso civico agli adolescenti. Con il susseguirsi delle generazioni, i giovani sono cambiati e gli Istituti De Amicis, fedeli all’idea originaria del professor Michele Maria Tumminelli, hanno sempre cercato di innovare la didattica alla ricerca di linguaggi e metodologie più utili al trasferimento di conoscenze. L’apprendimento è un processo individuale che prende avvio in un contesto collettivo: la classe; da qui emerge la priorità di questo Istituto, riuscire a rivolgersi a ogni studente in modo contemporaneamente esclusivo e universale.

 

Abbiamo nel tempo sviluppato una didattica costruttiva e integrata.
Costruttiva: la scuola deve considerare gli alunni come individui immersi nella società e deve consentire loro di sfruttare appieno gli anni più rilevanti per la formazione. Un luogo che aiuti i ragazzi e le ragazze a crescere.
Integrata: la scuola deve essere capace di sfruttare la tecnologia, miscelando sapientemente metodi, strumenti e media diversi, per facilitare e incrementare l’acquisizione e la comprensione dei concetti e delle idee indispensabili. Un’istituzione che non insegua il cambiamento, ma che lo diriga. I nuovi linguaggi, le indicazioni pedagogiche moderne e la tecnologia sono strumenti indispensabili, se sfruttati con intelligenza, perché gli studenti apprendano, ovvero arricchiscano il personale bagaglio di nozioni e relazioni che può garantire loro di sentirsi liberi di scegliere il futuro.

 

Lo slogan adottato dagli Istituti De Amicis, “liberi di sapere”, vuole proprio significare che acquisendo conoscenze si guadagna libertà, perché il sapere consente agli individui di immaginare alternative ove altri non ne vedono.

approfondimenti

Michele Maria Tumminelli, fondatore degli Istituti De Amicis – Wikipedia
Bibliografia di Michele Maria Tumminelli – Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze
Istituti Edmondo De Amicis – Wikipedia

iscriversi

La scuola non esiste solo per imparare, anche per crescere.

 

Gli Istituti De Amicis propongono un ingresso dolce, ovvero un’attenzione particolare per tutti gli studenti che, dopo aver preso il diploma di scuola secondaria di primo grado, vengono proiettati in una realtà fatta di latino, economia aziendale o chimica.
E’ doveroso che gli allievi avvertano la marcata differenza tra le medie e le superiori, ma è necessario creare un ponte ed evitare inutili traumi favorendo l’adattamento alle richieste dei professori in maniera graduale.

 

Entrare nel mondo De Amicis significa scegliere una scuola che mette al primo posto il benessere dei propri studenti ed esigere che questa promessa venga rispettata. La ricchezza di una scuola è tutta racchiusa nella bravura dei suoi insegnanti che giorno dopo giorno incontrano i propri allievi, mostrando loro cosa significhi diventare adulti un passo alla volta, ma sicuri della direzione da intraprendere. Allo stesso modo diventare adulti vuol dire imparare ad assumersi delle responsabilità ed essere pronti a subire le giuste conseguenze per scelte sbagliate.

 

Gli Istituti De Amicis prevedono una frequenza di cinque giorni a settimana, dal lunedì al venerdì; l’anno scolastico è diviso in trimestre e pentamestre; in aggiunta alle tradizionali pagelle il consiglio di classe redige due pagellini informativi, uno a fine novembre e uno a fine marzo, per monitorare al meglio i progressi fatti dagli studenti e consentire ai genitori di essere sempre informati circa l’andamento scolastico del proprio figlio.

 

La comunicazione scuola famiglia è sempre attiva, sia per informazioni di servizio, che per cercare di risolvere problemi, nel caso in cui si dovessero presentare. La scuola invia un sms ad un genitore per l’assenza o il ritardo del proprio figlio e per comunicazioni di carattere generale. La presenza costante dei vicepresidi e la loro disponibilità ad incontrare le famiglie e gli allievi consente di risolvere rapidamente ogni problema, evitando che una difficoltà o una piccola complicazione si possa trasformare in qualcosa di più grande.

decalogo

Gli Istituti De Amicis hanno deciso che per instaurare un rapporto di fiducia e reciproco rispetto con le famiglie fosse il caso di stilare un decalogo.
Dieci semplici regole che rappresentano un punto di partenza per i nuovi iscritti e un valore condiviso per chi già frequenta gli Istituti De Amicis.

  1. Siamo una scuola fondata sull’impegno.
  2. Tutti gli insegnanti e tutti gli studenti partecipano, ognuno secondo le proprie possibilità e capacità a promuovere lo sviluppo, l’ampliamento e la trasmissione della cultura.
  3. Tutti gli insegnanti si impegnano a valorizzare le capacità, le abilità e le competenze di ogni singolo studente.
  4. Ogni alunno si impegna a perseguire gli obiettivi individuali e collettivi, comuni e specifici di ogni disciplina, profondendo il suo massimo sforzo.
  5. Il corpo docente collabora con le famiglie, nel pieno rispetto delle reciproche competenze, per valorizzare le capacità dello studente.
  6. Riconosciamo ogni alunno come soggetto unico, ma integrato nella classe, all’interno della quale il primo valore irrinunciabile è il rispetto verso sé e verso gli altri.
  7. Promuoviamo attività di recupero tese a superare le difficoltà, individuali o collettive, incontrate dagli studenti.
  8. Adottiamo tutte le tecnologie disponibili al fine di migliorare la didattica.
  9. Creiamo un ambiente idoneo allo studio, fornendo le strutture e i mezzi necessari ad un apprendimento efficace, profondo e critico.
  10. Promuoviamo i valori di una cultura sportiva sana, leale e solidale.

1923

Siamo la scuola privata laica più anziana d’Italia e siamo da sempre al primo posto nella formazione e nella didattica.

il nostro team

un nome, un ruolo, un volto
Giulio Massa
direttore generale

Giulio Massa

Stefano Massa
preside

Stefano Massa

Mirella Madini

vicepreside
Liceo Classico

Mirella Madini

Sabina Alberti

vicepreside
scuola media

Sabina Alberti

Alessandra Bajoni

responsabile
progetto Licos

Alessandra Bajoni

Emanuela Italiano

responsabile
orientamento

Emanuela Italiano

Francesca Wieder

responsabile
segreteria didattica

Francesca Wieder

Alessandro Malgrati

responsabile
segreteria amministrativa

Alessandro Malgrati

Angelo Dalessandri

responsabile
creative teaching lab

Angelo Dalessandri

Enzo Righettini

responsabile
servizi I.T.

Enzo Righettini